RIPPLE FIRMA UN ACCORDO IMPORTANTE CON LA BANCA CENTRALE DELL’ARABIA SAUDITA

Ripple, la terza più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato, è stata recentemente in crisi, e ora ha firmato un accordo significativo con la banca centrale dell’Arabia Saudita.


RIPPLE CHE GUADAGNA RAPIDAMENTE TRAZIONE

Ripple continua a fare breccia nel settore finanziario tradizionale. Ha recentemente annunciato un enorme accordo con la Borsa degli  Emirati Arabi Uniti e un’importante partnership con Lianlian International . Inoltre, Banco Santander è pronto a lanciare i pagamenti di Ripple nel primo trimestre, e proprio oggi è arrivata la notizia che Western Union inizierà a testare i trasferimenti XRP.

Ripple XRP

Secondo i rapporti , la banca centrale dell’Arabia Saudita ha firmato un accordo con la società di criptovaluta di San Francisco, che mira ad aiutare le banche del regno ricco di petrolio a regolare i pagamenti transfrontalieri istantanei utilizzando il software blockchain. Nello specifico, l’Arabia Saudita utilizzerà xCurrent, la soluzione software aziendale di Ripple che facilita tali pagamenti con tracciamento end-to-end.

L’accordo dell’Arabia Saudita con la compagnia di criptovaluta è il primo programma pilota di tipo blockchain lanciato da una banca centrale. Dilip Rao, responsabile globale delle infrastrutture di Ripple, afferma :

Le banche centrali di tutto il mondo si stanno appoggiando alla tecnologia blockchain in riconoscimento di come può trasformare i pagamenti transfrontalieri, con conseguenti minori barriere al commercio e al commercio sia per le imprese sia per i consumatori.

La partnership dell’Arabia Saudita con la società di moneta virtuale arriva dopo che le autorità di regolamentazione del Golfo hanno espresso preoccupazioni per la mancanza di regolamentazione di Bitcoin e del mercato delle criptovalute. Pertanto, Ripple ha dimostrato, senza sorprese, di essere un’offerta allettante.

L'ondulazione riprende dopo l'accordo AMEX e la riunione segreta degli Stati Uniti

A differenza di Bitcoin e altre criptovalute che sono in gran parte fondate sui presupposti della deregolamentazione e del decentramento, Ripple si è apertamente commercializzata come soluzione blockchain per le istituzioni finanziarie tradizionali. A sua volta, la criptovaluta è stata a lungo oggetto di critiche per aver indebolito ciò che alcuni considerano le basi stesse della criptovaluta e della tecnologia blockchain.

Disegnare un ulteriore scetticismo dagli investitori è il fatto che la stragrande maggioranza dei token XRP è di proprietà della società madre di Ripple, rendendola tecnicamente in grado di regolare il prezzo dei detti token.

L’XRP ha visto i massimi intorno a $ 3,84 il 4 gennaio, ma da allora è sceso a $ 0,59. Attualmente è scambiato a $ 1,12.

A dicembre, il governatore della banca centrale degli Emirati Arabi Uniti Mubarak Rashed al-Mansouri ha anche detto a Reuters che le banche centrali dell’Arabia Saudita e degli Emirati Arabi Uniti stanno lavorando insieme nella speranza di emettere una moneta digitale che faciliti le transazioni transfrontaliere tra i due paesi .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *